Safer Internet Day 2020: la sicurezza corre sul web

Feb 3, 2020 news

Ti dicono che devi avere un sito internet perché “Senza un sito web non si è nessuno! Esagerato? Non tanto… Essere nella Rete è un obbligo se il tuo intento è farti conoscere, allargare i tuoi confini, ampliare la clientela, fare profitti.”

Ti dicono che è tempo di darti al digital marketing in quanto “vivere in rete significa condividere e connettere le proprie esperienze di vita e di lavoro con una molteplicità di individui sparsi per il mondo. Comprendere le potenzialità di questa Rete può essere fonte di fortuna economica, sociale e culturale: un luogo di confronto e di creatività”.

Ti dicono che su Facebook non puoi mancare in quanto “esserci significa stare anche sui tanto amati-odiati social network, in primis Facebook! Esattamente, il social dal pollice blu. Quello dei like ai quali tutti ambiscono, anche le aziende. Perché? Perché avere tanti like su una foto o su un post blog, significa che ciò che fai e posti è di gradimento per gli utenti, per il tuo pubblico virtuale.”

Poi però ti dicono: stai attento alle trappole! Non ti fidare! Occhio alle mail!

Quindi che devo fare?!?!

Certo caro amico, ha ragione! Sembra tutto il contrario di tutto ma, come in ogni cosa, la verità sta nel mezzo: ci vuole equilibrio.

Essere sul web è importante tanto quanto esserci in sicurezza; è vero, le trappole ci sono e sempre di nuove e più ingegnose.

Allo stesso tempo però anche la sicurezza e un po’ di buon senso sono di grande aiuto!

Ti diciamo queste cose perché oggi ti parliamo proprio di sicurezza online dato che martedì 11 sarà il Safer Internet Day.

Ne hai mai sentito parlare? Ci siamo dai a darti qualche informazione in più!

Partiamo dalla definizione: il Safer Internet Day “è una giornata internazionale di sensibilizzazione per i rischi che comporta utilizzare internet istituita nel 2004 dall’Unione europea. Ricorre il secondo giorno della seconda settimana del mese di febbraio di ogni anno.” (Wipikedia)

Obiettivo di una giornata come questa quindi, è quello di aumentare la consapevolezza e aiutare con azioni concrete a creare non solo un luogo sicuro ma anche un posto migliore dove stare quando si è online.

Ciò risulta essere una priorità soprattutto se si parla di bambini; oggi sin da piccoli infatti i nostri figli hanno in mano iPad o smartphone dai quali è necessario difenderli.

Ecco perché il Safer Internet Day 2020 in Italia guarda anche quest’anno a loro con “Together for a better internet, si svolgerà presso il Museo Nazionale delle Ferrovie dello Stato di Pietrarsa a Napoli. La mattinata avrà come filo conduttore una riflessione guidata, relativa alle opportunità e i rischi della rete, con interventi e attività che vedranno come protagonisti i giovani.” (tecnicadellascuola.it)

Come fare concretamente per dare sicurezza a tuo figlio/a adolescente alle prese con il suo primo smartphone?

Alcune regole sono d’oro, come per esempio:

  • Dite ai vostri figli di non fornire dati personali (nome, cognome, età, indirizzo, numero di telefono, nome e orari della scuola, nome degli amici), potrebbero essere utilizzati da potenziali pedofili;
  • Controllate quello che fanno i vostri figli quando sono collegati e quali sono i loro interessi;
  • Collocate il computer in una stanza di accesso comune piuttosto che nella camera dei ragazzi e cercate di usarlo qualche volta insieme ai vostri figli;
  • Cercate di stare vicino ai vostri figli quando creano profili legati ad un nickname per usare programmi di chat.

La sicurezza però non è importante solo per tuo figlio/a ma anche per te che con pc, smartphone e Ipad lavoro ogni giorno.

Ecco anche per te caro amico, 3 dritte per essere sicuro in Rete:

  1. Attenzione agli allegati e alle mail: girano parecchie truffe via posta elettronica; ed è per questo che devi prestare attenzione al mittente, possono sembrare mail di lavoro e invece sono cyber criminali. Attenzione anche agli allegati ricevuti dagli amici: potrebbero essere stati infettati da un virus che cerca di prendere possesso del nostro dispositivo.
  2. I social media. Fidarsi e bene, non fidarsi è meglio: sui social ci si ritrova, ci si conosce e si creano interazioni di lavoro ma… anche in questo caso attenzione alle informazioni che pubblichi sui social. Ci sono stati svariati casi di furti causati da informazioni trasmesse su Facebook. Un esempio? Se vai in vacanza per un mese e la tua casa resta disabitata, evita di informare chiunque con un post…
  3. Password: la classica data di nascita, la sequenza di numeri… Con un codice di accesso così, oggi anche i bambini entrano nella tua banca dati! Quindi: password con simboli alfa numeri alternati per deviare gli hackers è la soluzione migliore.

Insomma caro amico, speriamo di averti dato buoni consigli!

Se hai bisogno di più informazioni sul mondo del web, se sei alle prime armi o vuoi fare il grande salto nella Rete, contattaci!

Ovviamente Yes-Web è anche su Facebook!

Per BwBA_0kJ