Tag: tiziana iozzi

Le strategie di vendita online: l’email marketing

Anche se negli anni le strategie di vendita online si sono moltiplicate, e sono diventate sempre più raffinate e complesse, l’email marketing continua a essere uno degli strumenti più potenti per proporsi sul web, vendere i propri prodotti e generare profitti. Anche se può sembrare un metodo antiquato, ormai sostituito dalle campagne pubblicitarie sui social, l’email marketing continua a ricoprire un ruolo di prim’ordine nella promozione di prodotti e servizi online. 

 

L’email marketing è un messaggio di posta elettronica inviato periodicamente, anche attraverso l’uso di piattaforme dedicate a questo servizio, che informa i contatti registrati sulle novità della nostra azienda o di una promozione che vogliamo proporre. Per essere efficace, questo sistema, non deve limitarsi alle offerte di tipo commerciale o alle informazioni di servizio, ma deve essere appositamente studiato per venire incontro alle esigenze dei destinatari. 

 

Una campagna marketing di questo tipo, per risultare maggiormente efficace, comporta un lavoro redazionale di preparazione dei contenuti, delle notizie da inserire e degli argomenti da trattare. Il prodotto finale deve risultare quanto più accattivante, anche dal punto di vista grafico, in modo da invogliare i destinatari a scaricare il messaggio che vogliamo veicolare. 

 

I motivi che fanno risultare desiderabile una campagna di email marketing, rispetto a campagne di altro tipo, sono diversi e variano molto caso per caso, ma qualunque realtà imprenditoriale, dalle più piccole alle più strutturate, traggono enormi benefici da questo metodo di comunicazione. Essenzialmente il marketing tramite mail permette di:

 

  • rafforzare il brand: il rimanere in contatto con i propri clienti, o potenziali clienti, attraverso la comunicazione di argomenti di interesse, contribuisce a promuovere e migliorare l’immagine aziendale.
  • aumentare le vendite: le newsletter sono uno strumento prezioso per promuovere i servizi e prodotti, direttamente col proprio target di clientela.
  • incrementare le visite al sito: è dimostrato che l’email marketing è un ottimo strumento per aumentare il traffico verso il proprio sito web. Infatti, inserendo un link diretto, si può veicolare il traffico verso la propria pagina web e, conseguentemente, aumentare i possibili clienti, oltre a acquisire una maggiore visibilità online nei motori di ricerca.
  • attirare nuovi clienti e fidelizzare quelli già acquisiti: aumentare la fiducia nel brand è fondamentale per qualunque attività di beni o servizi. L’invio periodico di comunicazioni permette di stabilire un legame sempre più forte con la propria clientela, ovviamente, offrendo un servizio di qualità.

 

Sin qua sembra che questo metodo sia il migliore per ingaggiare nuovi clienti e consolidare la nostra presenza online. Ma no, purtroppo non è così semplice. Infatti, basta aprire la nostra casella mail per renderci conto che siamo invasi da spazzatura digitale ogni giorno e le nostre mail rischiano di mischiarsi allo spam. Per questo motivo è necessario creare una strategia di marketing mail efficace e che si distingua dal resto delle mail pubblicitarie che riceviamo. 

Un metodo semplice per definire ciò che vogliamo ottenere dalla nostra campagna di email marketing è il metodo SMART.

 

Descritto nel libro The Practice of Management da Peter Drucker, SMART non è altro che un acronimo che indica come devono essere strutturati gli obiettivi di una strategia. Il metodo SMART si trova oggi in più versioni formulate da esperti diversi, ma il suo nucleo fondamentale è rimasto pressoché invariato e valido.

Per essere ben definito un obiettivo deve essere:

 

  • S specific (specifico): l’obiettivo che si vuole perseguire deve essere ponderato e specifico. In questo modo potremmo aver sempre presente quale sono le tappe per realizzarlo.
  • M measurable (misurabile): in qualunque momento dobbiamo essere in grado di controllare i progressi della nostra campagna, in modo da intervenire per ogni evenienza.
  • A achievable (realizzabile): deve essere un mantra: le campagne che proponiamo devono essere realizzabili. Promuovere un servizio irrealizzabile o un prodotto non disponibile, porterà al fallimento della campagna, oltre alla bad reputation.
  • R relevant (rilevante): dobbiamo scegliere obiettivi di valore compatibili col nostro business.
  • T time-bound (vincolato da scadenza): le campagne non devono essere eterne. È necessario impostare un intervallo di tempo entro il quale raggiungere l’obiettivo, impostando un limite. Questo intervallo può essere segmentato in obiettivi secondari a scadenze più brevi, in modo da poter analizzare le statistiche e confrontare i risultati nei vari step della strategia.

 

Dopo aver individuato gli obiettivi, è il momento di creare la nostra campagna. Per questo non dobbiamo improvvisare, ricordiamoci sempre che dobbiamo spiccare tra i tanti, e non confonderci con gli altri. Ci sono tanti strumenti da poter utilizzare, tante piattaforme e tanti software che aiuteranno a realizzare la campagna e la diffusione delle mail. Ma, come già detto, non dobbiamo improvvisare. È sempre bene rivolgersi a dei professionisti del web e, insieme a loro, individuare gli obiettivi, pianificare la campagna, creare il messaggio da trasmettere e, solo in seguito veicolarlo. Yes-web, grazie alla sua esperienza riuscirà a consigliarvi e creare insieme a voi la strategia di marketing mail migliore per la promozione del vostro brand. 

Tendenze grafiche del 2021

Finalmente il 2020 ci ha lasciato, e con l’arrivo del 2021 speriamo di poter uscire definitivamente dalla situazione che il covid ha creato nell’ultimo anno.  Continua a leggere

Safer Internet Day 2020: la sicurezza corre sul web

Ti dicono che devi avere un sito internet perché “Senza un sito web non si è nessuno! Esagerato? Non tanto… Essere nella Rete è un obbligo se il tuo intento è farti conoscere, allargare i tuoi confini, ampliare la clientela, fare profitti.” Continua a leggere

Essere su Facebook perché… II parte

I social… dannati e amati social! Sempre a postare, condividere, mettere like, commentare… Come si faceva prima???

Sono sicuramente i più giovani a porsi questa domanda e tutti coloro che, attraverso i social hanno trovato il modo di farsi notare e conoscere.

E tu, da che parte stai? Continua a leggere

Avere un sito web è importante perché… (II parte)

Nello scorso articolo, ti abbiamo spiegato perché avere un sito web è importante per la tua azienda e, tra i motivi, c’è sicuramente quello di dare visibilità al tuo brand in modo da accrescerne la visibilità.

Questo aspetto, come tutti gli altri, deve essere curato in modo adeguato al punto da esporre in vetrina il meglio della tua attività. Continua a leggere