Tag: content

Non cadiamo in errore: La web reputation

Sino a qualche anno fa, col termine web reputation, si indicava quell’insieme di informazioni che costituiscono la reputazione online di una persona fisica o di un soggetto giuridico, come ad esempio un’attività commerciale o che offre dei servizi. 

 

Avere una buona reputazione online è sempre molto importante, anche se a diverso titolo, per tutti i soggetti presenti nel web. 

 

La web reputation incide inevitabilmente sulla nostra persona o attività: per questo bisogna sempre prestare la massima attenzione, soprattutto in questo periodo dove le recensioni online sono molto considerate dai possibili clienti, e soprattutto  nel caso di attività che sono presenti sul web, bisogna stare attenti a non creare dei feed negativi.

 

Lo stretto e indissolubile legame che si è venuto a formare tra il mondo digitale e quello fisico ci porta a sovrapporre la reputazione che ci si costruisce nel mondo reale a quella online, e viceversa.

 

Per tempo la web reputation è sempre stata considerata un problema riguardante più le persone fisiche che le attività; tutti ricordiamo come qualche assunzione sia stata condizionata dai profili sui social. Negli ultimi anni, grazie ai servizi di advisor, alla costante presenza sui social e alla grande diffusione di servizi come google my business, è diventato fondamentale per le attività diventare attrattive non solo per i clienti ma per tutti gli stakeholder

 

Purtroppo la stragrande maggioranza delle aziende non cura la propria web reputation in maniera sistematica, e non è nemmeno perfettamente consapevole dell’importanza della reputazione online del proprio brand.

Per questo motivo, le imprese tendono ad accorgersi dell’esistenza o della importanza di questa solamente quando hanno un problema da risolvere, come articoli diffamatori da rimuovere, notizie negative da cancellare, recensioni  che criticano i servizi o i prodotti, lamentele da parte dei clienti.

E invece la web reputation è l’immagine online del proprio marchio, un elemento fondamentale che dovrebbe avere la stessa importanza del piano marketing.

 

Il pilastro fondamentale per una buona web reputation è la creazione del contenuto; infatti una azienda non deve assolutamente rimanere ferma e silente, ma deve creare contenuto, parlare ed esprimersi. Una pratica fondamentale è quella di creare a ritmo costante del buon contenuto, attraverso il blog del sito, con dei contenuti sui social, con la creazione di foto e video, che diventeranno il reale fulcro della nostra reputazione in rete.

 

Naturalmente i contenuti devono essere ricercati e di qualità, non devono essere autoreferenziali ma di elevato valore, e realmente utili ai nostri clienti. Articoli, approfondimenti, report, studi di settore, testi e immagini sono il passo principale per conquistarsi una buona reputazione dimostrando coi fatti la vostra preparazione, serietà ed esperienza.

 

Come già accennato prima il contenuto, non è solamente testuale. Ogni articolo prodotto deve essere tradotto su più piattaforme: da un post sui social network, ad un podcast ad un piccolo video su YouTube.

Il fatto che i contenuti creati siano multicanale, e possano raggiungere le persone con più modalità possibili è importante tanto quanto il contenuto stesso. In questo caso infatti la distribuzione delle informazioni assume importanza e aumenta la valenza del messaggio.

 

Il risultato di tutto questo lavoro deve essere quello di produrre determinati risultati sui motori di ricerca in corrispondenza del proprio nome.

infatti la pagina dei risultati di google relativa al proprio marchio non può essere lasciata al caso, ma deve essere consapevolmente controllata e migliorata con la continua creazione e pubblicazione di contenuti di elevato valore e ottimizzati proprio in ottica SEO.

Questo è il campo del Content Marketing e della SEO, cioè quell’insieme di scienze e tecniche che sono esattamente concentrate sul creare contenuto ad alto valore e posizionarlo al meglio sui motori di ricerca.

 

E questa è anche la nostra mission. Infatti, yes-web, non solo offre la creazione di siti web, ma anche, e soprattutto, la parte di creazione e gestione di tutti i contenuti che  formano la web reputation. È un lavoro importante, che rende la vostra attività estremamente dinamica nel web, sempre presente tra i primi posti dei motori di ricerca principali e nelle bacheche dei social. 

 

Investire sulla propria reputazione, sulla propria immagine, è ormai fondamentale nel mondo di oggi, sempre più caratterizzato da interazioni e ricerche sul web che si ripercuotono nel mondo fisico. Offrire puntualmente contenuti di qualità è sempre più fondamentale per distinguersi dalla massa e raggiungere sempre più persone.

L’economia digitale e le microimprese

Ormai è  finito anche questo 2021, un altro anno nel segno del covid che, grazie ai vaccini, ha allentato la presa sugli ospedali e sulle nostre libertà. È  vero, siamo ancora in una fase di larga diffusione del virus, dovuta anche alla nuova variante omicron, ma possiamo comunque iniziare a guardare con speranza a questo 2022 che sarà, speriamo, l’anno della ripresa e della rinascita da questo periodo buio.

 

In questi due anni la nostra società  è stata messa duramente alla prova ma, anche grazie alla nostra intelligenza e caparbietà,  abbiamo risposto bene e, come dice il saggio, abbiamo fatto di necessità virtù. Sicuramente questo periodo sarà ricordato nei libri di storia per diversi motivi, ma sarà ricordato anche come il periodo nel quale gli acquisti sul web hanno subito una forte crescita. Questo sia perché per vari mesi siamo stati in lockdown, sia perché i consumatori hanno imparato a destreggiarsi con maggior disinvoltura nel web.

 

Anche il nostro lavoro di agenzia per le soluzioni web ha subito un grande cambiamento; infatti, alla richiesta classica di soluzioni web, si è affiancata la necessità di creare strumenti su misura per tutti. Questa necessità ha portato la nostra agenzia a creare nuovi pacchetti e soluzioni per permettere a chiunque di entrare e sfruttare questo mondo che offre tante nuove possibilità.

 

Quando pensiamo a un’attività sul web subito ci vengono in mente i siti di e-commerce, dai quali, stando comodamente sul divano a casa, possiamo acquistare qualunque merce o servizio. Ma il web non è solo questo. Infatti, se sfruttato bene, può diventare la nostra vetrina virtuale per presentarci, e offrire i nostri servizi o merci, potenzialmente a tutto il mondo. 

 

Le nostre attività diventeranno sempre più ibride e, di fianco al negozio fisico, sarà necessario pensare a un negozio digitale, che sfrutti le opportunità del web a tutto tondo. 

Il nuovo consumatore cambia stile di vita più volte al giorno, a seconda dei luoghi e delle occasioni che la quotidianità gli offre. Grazie all’evoluzione digitale sono cambiati i contesti di riferimento, il comportamento del consumatore davanti al prodotto e la condotta delle imprese della filiera, sempre più presenti nei vari contesti, soprattutto quelli digitali. Inoltre, negli anni, è mutato anche l’uso dei luoghi da parte del consumatore: i punti di passaggio e aggregazione sono diventati dei punti vendita, a volte i luoghi di acquisto assumono un ruolo di intrattenimento e diventano anche luoghi di incontro e la casa è diventata il nostro nuovo luogo d’acquisto. 

 

Non dobbiamo sbagliare nel considerare il nostro business “non digitale”. Oggi tutti lavoriamo nel digitale, la nostra quotidianità è immersa nei software, nel web, nei social, nelle comunicazioni via mail o attraverso client di messaggistica. Anche le ricerche di mercato che ci presentano i nostri fornitori e agenti sono realizzate attraverso un’analisi digitale delle preferenze d’acquisto. In questo nuovo contesto cambiano le strategie, non più basate solo sull’advertising tradizionale, ma integrate col digitale. 

 

Lo scenario di base nel quale sta avvenendo questa piccola rivoluzione vede il nostro Paese ancora indietro rispetto ad altre realtà, anche se nel 2020 e 2021 abbiamo assistito a un aumento dell’uso del digitale. 

Gianluca Stamerra, regional director di godaddy per italia, spagna e francia, osserva: l’analisi condotta sulle micro imprese durante il periodo di emergenza sanitaria mostra che solo pochi casi virtuosi (10%) hanno attivato investimenti significativi durante il periodo di lockdown. allo stesso tempo, il fatto che il 63% delle piccole aziende riesca a generare meno di 500 visite mensili sul proprio sito web dimostra che esiste un enorme potenziale di miglioramento: ossia adottare strumenti per migliorare la visibilità dei loro siti vetrina, al fine di essere trovati su internet e supportare efficacemente il business. (PMI digital index 2020 godaddy)

Bisogna assolutamente invertire questa tendenza, le microimprese devono necessariamente diventare più digitali e imparare a usare almeno i servizi di base che il web offre, come le campagne marketing sui social, aumentare la visibilità online e creare la propria vetrina digitale, necessaria per raggiungere più clienti.

 

Questi servizi si traducono negli strumenti tipici del digitale, come i siti web, i social e le e-mail. Dobbiamo imparare a padroneggiare questi strumenti, creare la presenza online, attraverso un sito e una pagina sui social, curare la nostra presenza online utilizzando servizi come Google my Business, coltivare la relazione con i clienti utilizzando ad esempio un sistema di e-mail marketing, fidelizzando quelli già esistenti e cercando di acquisirne di nuovi. 

 

È vero, tutto questo sembra un cambiamento che andrà a modificare radicalmente il nostro concetto di impresa; in realtà si tratta solo di acquisire una nuova consapevolezza delle nuove tecnologie di informazione e sfruttarle a nostro vantaggio. Tutti noi ormai siamo connessi costantemente, usiamo con disinvoltura i social e le applicazioni sul nostro smartphone e sappiamo condurre una ricerca sui motori di ricerca. Ora, anche attraverso l’aiuto di un’agenzia come yes-web, è il momento di cambiare prospettiva e non vedere più il web come un luogo di svago ma come una vera e propria piattaforma nella quale possiamo costruire il futuro della nostra attività. 

Tendenze grafiche del 2021

Finalmente il 2020 ci ha lasciato, e con l’arrivo del 2021 speriamo di poter uscire definitivamente dalla situazione che il covid ha creato nell’ultimo anno.  Continua a leggere

Essere su Facebook perché… I parte

Esser(ci) o non esser(ci) questo è il dubbio amletico della Rete!

In realtà, se vogliamo essere sinceri, il dubbio non si crea: Esserci è l’unica soluzione oggi, ai tempi del 4.0!

Sai che il Digital Marketing è fondamentale di questi tempi? Continua a leggere

Avere un sito web è importante perché… (II parte)

Nello scorso articolo, ti abbiamo spiegato perché avere un sito web è importante per la tua azienda e, tra i motivi, c’è sicuramente quello di dare visibilità al tuo brand in modo da accrescerne la visibilità.

Questo aspetto, come tutti gli altri, deve essere curato in modo adeguato al punto da esporre in vetrina il meglio della tua attività. Continua a leggere